Questo sito è esclusivamente informativo e non offre giochi con vincita in denaro in via diretta, ma recensisce e rimanda ad operatori concessionari AAMS. Informati sulle probabilità di vincita sul sito AAMS o dei singoli operatori concessionari.
IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 E PUO' CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA

 

La nuova regolamentazione del gioco in UK, le licenze interne e l'esclusione della "White List"

La nuova situazione normativa in UK e l'abbandono del concetto di operatori "white listed"

Gli articoli che riportiamo di seguito sono stati scritti all'indomani della entrata in vigore in Inghilterra del Gabling Act del 2007, ma oggi la situazione è profondamente cambiata, poichè dal Novembre 2014 anche l'UK ha optato per un sistema di licenze "proprietario" nei confronti dei casinò online che intendono operare in Terra d'Albione.

Quindi se prima di questa data tutti gli operatori UE ed EEA potevano liberamente effettuare raccolta sul territorio britannico, e se ad essi erano equiparati anche altri operatori off-shore "white-listed" (attraverso un elenco di giurisdizioni parificate tenuto dalla Gamblign Commission), oggi questi operatori non possono più dall'estero operare con i cittadini di sua maestà.

Quindi il concetto di "white-list" e di casinò "white-listed" è del tutto superato, necessitando gli operato di gioco d'azzardo online di una licenza emessa in Inghilterra, proprio dalla Gambling Commission.

mappa inghilterra

Ripetiamo quindi che gli articolo sotto riportati, sono stati lasciati inalterati ai fini di completezza nella trattazione, e si riferiscono alla situazione normativa del gioco online anglosassone antecedente al novembre 2014.

I Casinò Online in territori extra-UE, ma "whitelisted"

 

Come abbiamo già detto altrove, la più grande innovazione degli ultimi anni in tema di giochi di sorte online, è stata introdotta dalla Gran Bretagna grazie all'entrata in vigore nel 2007 del Gambling Act, già promulgato nel 2005. Oltre a prevedere per gli operatori concessionari in altri paesi UE o EEA la parità di diritti e la possibilità di pubblicizzarsi in Gran Bretagna, al pari degli operatori inglesi, ha introdotto anche una commissione di controllo, la Gambling Commission, che ha tra gli altri compiti di vigilanza, anche quello di "parificare" altre giurisdizioni concessionarie di licenza di "remote gambling", qualora queste ne facessoro domanda ed a patto che abbiano i requisiti necessari.

Nasce così il concetto di "giurisdizione whitelisted", ovvero inserite in una "lista bianca", aggiornata periodicamente dalla Gambling Commission britannica, che parifica alla Gran Bretagna altre giurisdizioni ai fini del "remote gambling" (essendo quelle UE ed EEA automaticamente parificate dalla normativa). Così tutti gli operatori con sede e licenze concesse presso queste giurisdizioni "whitelisted" possono operare con i medesimi limiti e rispettando le medesime regole degli operatori britannici, ma altresì godendo dei medesimi benefici.

Ad oggi non sono molte le giurisdizioni cosiddette "whitelisted": ci risultano Alderney, Isle of Man e la Tasmania (guarda caso tutti ex protettorati britannici, o paesi di "common law") e da ultimo Aruba, dove albergano alcuni tra i casinò online più famosi in assoluto

Gli operatori nei mercati whitelisted puntano (puntavano) al mercato UK

 

Questo articolo riguarda la situazione anglosassone precedente alla novella normativa del novembre 2014, esso è riportato solo ai fini della completezza nella trattazione

Innanzitutto dobbiamo effettuare una premessa: tutti i casinò online che hanno sede e licenze nei paesi "whitelisted" hanno puntato al mercato britannico; anzi molti di essi hanno puntato esclusivamente al mercato britannico.

La maggior parte degli operatori presenti in questi paesi whitelisted ha per core business le scomemsse sportive od il poker, od il bingo anzichè gli skill games...

Ricordiamo infine che brand molto famosi, che poi sono entrati nel mercato italiano attraverso le licenze aams, hanno la loro sede principali in queste giurisdizioni: ad esempio Eurobet ha sede ad Alderney e Pokerstars ha la sua sede principale ad Isle of Man.... giusto per chiarire che stiamo comunque parlando di operatori affidabili....